Lasciamoci contagiare dal Bene

premioassociazioneGiornale Cittadino Press
 30.06.2016

“Lasciamoci contagiare dal bene e contagiamo il bene”. Queste le parole di Papa Francesco che hanno ispirato l’Associazione Culturale Polizia Municipale  a realizzare la manifestazione, che si è svolta ieri 29 giugno a Villa De Rosa a Villagrazia di Carini (PA), per assegnare un riconoscimento a singoli e associazioni che attraverso il loro impegno lavorativo e sociale, hanno contribuito alla diffusione di opere per il bene altrui. “Non vogliamo che questa iniziativa sia definita come una consegna di premi – ha detto Sergio Quartana, presidente dell’Associazione Culturale Polizia Municipale – bensì abbiamo voluto attribuire un riconoscimento che testimoni come l’operato di alcune persone, volto al bene, abbia contagiato anche noi”. A ricevere i riconoscimenti Ugo Palazzo, Pino Timpa, l’Associazione “leAli”, l’Associazione “Cassaro Alto” e l’Associazione “Movimento per la Salute dei Giovani”. Sergio Quartana e Ugo Palazzo – foto Maurizio Lo Bianco Al dottor Ugo Palazzo, il direttore sanitario dell’IStituto MEditerraneo per i Trapianti e Terapie ad alta specializzazione (Ismett) di Palermo, è stato attribuito il riconoscimento per avere contribuito con altruismo, dedizione, disponibilità, umiltà e incomparabile professionalità alla nascita e allo sviluppo dell’Ismett. “Ricevere questo riconoscimento – ha detto Palazzo – è sicuramente una gioia. L’attività professionale che svolgo da anni ha sempre avuto un solo obiettivo: la cura e il benessere del paziente che, insieme alla propria famiglia, deve meritare la massima attenzione in un momento di estrema difficoltà della vita”. Pino Timpa è un imprenditore che gestisce 2 stand all’interno del Mercato Ortofrutticolo di Palermo e ideatore della campagna “Contro ogni spreco”. “Ogni giorno vedevo gente che entrava al mercato e cercava nei cassonetti gli scarti quindi ho pensato di di coinvolgere i colleghi del mercato per raccogliere, giornalmente, tutta quella merce che rimane invenduta per poi dividerla a coloro che ne hanno bisogno. Il comune, ha sposato l’iniziativa assegnando uno stand così ogni sabato mattina, grazie all’aiuto dell’associazione ‘leAli’ viene distribuita la frutta e la verdura a 8 associazioni che si alternano su un totale di 26 associazioni”. Non sono mancati i riconoscimenti per Timpa che ha anche ricevuto la richiesta di collaborazione da parte dei mercati ortofrutticoli di Milano e di Roma, che vogliono replicare il progetto: “Sono felice che questa iniziativa sia presa ad esempio nel resto d’Italia perchè di gente che è in condizione di estrema povertà ce n’è tanta e con la collaborazione tra imprenditori e associazioni di volontariato si può dare un piccolo contribuo a chi ne ha bisogno”. Sonia Pecorella e Aldo Melilli – foto Maurizio Lo Bianco A collaborare al progetto “Contro ogni spreco”, l’Associazione di Protezione Civile ‘leAli’ composta da circa 35 volontari. “Siamo stati coinvolti nell’iniziativa di Pino Timpa dal Comune di Palermo – ha detto il presidente Aldo Melilli – e ci occupiamo, ogni sabato mattina della distribuzione della merce a parrocchie e associazioni di beneficenza che si occupano di mense, di coloro che sono senza fissa dimora e di famiglie bisognose. L’operazione dura un’ora e mezza nelle quali distribuiamo circa 3 tonnellate di frutta e verdura. Ci siamo assunti anche l’onere, per coloro che non hanno i mezzi per il ritiro della merce, di effettuare il domicilio.” Fabrizo Artale –  Il riconoscimento per l’impegno sociale il miglioramento continuo dell’assistenza medico pediatrica è andato all’Associazione Movimento per la Salute dei Giovani di Palermo di Fabrizio Artale: “Tra le tante battaglie che portiamo avanti per il benessere dei piccoli pazienti affetti da malattie cardiache – ha detto Artale – , c’è quella di riattivare il reparto di cardiochirurgia pediatrica di Palermo. Ancora non l’abbiamo vinta ma speriamo nella presa di coscienza del mondo politico su questo grave problema che affligge tante famiglie che sono costrette, ancora oggi, a effettuare partenze per lunghi e costosi viaggi per ricevere l’assistenza cardo-chirurgica nei centri specializzati del nord d’Italia”. Nell’ambito del processo di valorizzazione del centro storico palermitano ed in particolare del più antico corso, ha ricevuto il riconoscimento l’Associazione “Cassaro Alto” che ha come obiettivo la trasformazione culturale e sociale della città ed in particolare del Corso Vittorio Emanuele che rientra nel percorso Arabo-Normanno divenuto lo scorso anno patrimonio dell’Unesco. A ritirare il a dx Giovanna Arnaldi – foto Maurizio Lo Bianco riconoscimento Giovanna Analdi, che ha detto: “Riteniamo che il riappropriarsi anche di un tratto Palermo sia importante per tutta la città e per noi cittadini che ci siamo un risultato importante considerato, tra l’altro, che si tratta di quella parte storica di Palermo ormai universalmente riconosciuta.” A esaltare il più antico corso che taglia in due la città è la scrittrice e poetessa Teresa Gammauta, che nel corso della serata gli ha dedicato questi versi: “Battuto dal vento, indorato dal sole e il mare perfetto in fondo: Cassaro” In conclusione della manifestazione, Sergio Quartana ha dato appuntamento al prossimo anno per la seconda edizione della consegna dei riconoscimenti “Lasciamoci contagiare dal bene e contagiamo il bene”.
Leggi dalla fonte

About the Author: wp_1532727